Monday, May 29, 2017
Osservatorio sull'Italia Politica Ognuno deve riconoscere le proprie responsabilità
Wednesday, 30 November 2011 23:24

Ognuno deve riconoscere le proprie responsabilità

Rate this item
(12 votes)

L’attività di governo di un sindaco

L’attività di governo di un sindaco può essere caratterizzata dal “non fare”, dal “fare” o dal  “fare bene per la collettività”.

Una superficiale valutazione delle tre modalità potrebbe far apparire la prima la più dannosa per la società, ma una più attenta analisi mette in evidenza che la seconda può essere altrettanto, se non maggiormente, dannosa e che una miscela delle due può avere effetti devastanti.

Possiamo associare il governo caratterizzato dal “non fare” a inettitudine oppure  inadeguatezza al ruolo, mentre i tanto decantati governi del “fare“ nascondono delle verità sconcertanti.

Sono frutto dei governi comunali del semplice “fare” le tantissime opere inutili che hanno devastato il territorio nazionale: le strade che finiscono nel nulla, i centri sportivi rimasti abbandonati perché non necessari, i cento aeroporti presenti nel territorio nazionale, per la maggior parte scarsamente utilizzati, gli ospedali iniziati e mai finiti. A tal proposito, la Commissione d’inchiesta del Senato della Repubblica sul Sistema Sanitario Nazionale, dopo tre anni di lavoro, nella seduta del 14 giugno 2000 riferiva che, tra le tante anomalie rilevate, nel territorio nazionale esistevano 147 strutture sanitarie incompiute o non funzionanti: un immenso sperpero di denaro pubblico.

Questa  sintetica descrizione fornisce una sommaria indicazione del contributo che i sindaci del semplice “fare” hanno dato all’accumulo dell’attuale enorme debito pubblico italiano di 1.900 miliardi di euro.

 

Start
Prev
1
(Page 1 of 6)
Read 7913 times