Monday, May 29, 2017
Osservatorio su Ariccia Politica Altro bell'esempio di rispetto della legalità
Tuesday, 19 June 2012 10:02

Altro bell'esempio di rispetto della legalità

Rate this item
(16 votes)

Qualche mese fa il Comune di Ariccia ha affidato un determinato servizio, avente un valore stimato in oltre due milioni di euro, mediante una selezione riservata alle cooperative sociali di tipo B, cioè le cooperative che svolgono servizi diversi da quelli socio-sanitari ed educativi.

Il possesso del requisito dell’appartenenza a tale categoria alla data di presentazione dell’offerta per l’affidamento del servizio doveva essere soltanto dichiarato dal rappresentante legale della cooperativa offerente.

La cooperativa risultata vincitrice avrebbe dovuto poi dimostrare di possedere, al momento di partecipazione alla selezione, tale requisito. La dimostrazione avviene di solito presentando il certificato di iscrizione alla sezione B dell’albo regionale delle cooperative sociali.

Sennonché la vincitrice ha ottenuto l’iscrizione a tale sezione B soltanto il 16 gennaio 2012 con la determinazione n. 80 del Direttore della Direzione Regionale Politiche Sociali e Famiglia, dopo che la selezione era ormai avvenuta.

Domanda: chi doveva verificare il possesso dei requisiti perché non ha fatto decadere dall’affidamento del servizio la cooperativa vincitrice?

Si dà il caso che il funzionario comunale che ha gestito la selezione sia un forte sostenitore di E. Cianfanelli e che il coordinatore di tale cooperativa sia fratello di una grande collaboratrice di E. Cianfanelli.

Così, la cooperativa prima classificata ha avuto un ingiusto vantaggio patrimoniale e la seconda un danno ingiusto. Altro bell’esempio di rispetto della legalità! E altra splendida prova che l’amministrazione cianfanelliana curava bene gli interessi di famigliari e amici! Ma chi la guidava tenta, con grande faccia tosta, di vestire gli altri con i suoi panni.


Read 1877 times