Monday, May 29, 2017
Monday, 17 December 2012 10:19

Avevamo ragione

Rate this item
(36 votes)
Ricordate i nostri manifesti con i quali abbiamo denunciato l’affidamento irregolare di un servizio comunale a una cooperativa sociale coordinata da un “galoppino elettorale” della compagnia di Emilio Cianfanelli? Ora, anche il Consiglio della A.V.C.P. (Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture), con la deliberazione n. 94 del 7 novembre 2012, depositata il 10 dicembre scorso, dandoci di fatto ragione su tutta la linea, sostiene che la gara per l’affidamento del servizio di mensa scolastica non poteva essere riservata alle cooperative sociali e, soprattutto, che la cooperativa a cui fu aggiudicato questo servizio non poteva…
Monday, 03 December 2012 13:43

Compagnia Cianfanelliana Cementisti

Rate this item
(31 votes)
L’ultimo manifesto della C.C.C. (Compagnia Cianfanelliana Cementisti) è ridicolo. E. Cianfanelli: al debutto in politica era anticomunista, ora dice che è di sinistra; in quella remota epoca Andreotti presiedeva il Consiglio dei Ministri e Leone era Presidente della Repubblica, c’era ancora l’Unione Sovietica di Breznev, in Cina comandava Deng Xiaoping e in Cile Pinochet. Parliamo, cioè, di uno che viene dalla preistoria, ma tacciamo, per pietà, sui suoi innumerevoli cambi di casacca (sempre quelle del potere, dalla D.C. in poi), ragione sufficiente perché L. Barbetta, coordinatore del comitato locale per Renzi, ne voglia, per coerenza, la rottamazione. Diremo poi dell’accordo…
Friday, 09 November 2012 10:37

Scene da un matrimonio

Rate this item
(26 votes)
Il titolo di questo manifesto è ripreso dal bellissimo film di Ingmar Bergman. Nella finzione cinematografica il regista svedese narra la crisi matrimoniale, il divorzio e, nel finale, il riavvicinamento dei due protagonisti. La vicenda descritta dalle fotografie sottostanti è invece vera, si svolge ad Albano Laziale, in una via dove un politico ariccino e la sua partner, anche lei attiva in politica, abitano, e ci consegna una storia ben diversa: precisamente uno sfregio alla legalità. Dimostra, infatti, come un bene pubblico fosse usato come un bene proprio da questo politico della cerchia più vicina a Emilio Cianfanelli. All’epoca, lui…
Saturday, 27 October 2012 21:39

Che bella compagnia

Rate this item
(27 votes)
Ha avuto effetto il nostro manifesto sulla nomina illecita a membro dell’organismo indipendente di valutazione del Comune di Ariccia fatta da Emilio Cianfanelli, come sindaco, a favore del suo scudiero che rivestiva il ruolo di tesoriere del circolo ariccino del P.D. e che, avendo questo ruolo, non poteva assolutamente ricevere tale nomina. Lo scudiero s’è dimesso: è la prova regina che avevamo ragione. Non è tutto: ci è giunta la voce che parte del compenso mensile del dimissionario sarebbe stata versata sul conto corrente bancario intestato al circolo ariccino del P.D., finanziato dunque, se fosse così, anche con denaro pubblico.…
Saturday, 20 October 2012 14:18

Il tesoriere del P.D. e l'incarico vietato

Rate this item
(32 votes)
Nelle amministrazioni pubbliche, come quella comunale, opera un organismo il cui compito principale è valutare le prestazioni individuali dei dirigenti e responsabili dei servizi e la prestazione dell’intera organizzazione amministrativa.   Questo organismo di valutazione può essere composto da uno o tre membri.    Emilio Cianfanelli in questi anni ha nominato sempre tre membri. Amministrazioni ben più complesse del Comune di Ariccia, quali diversi Ministeri, ne hanno uno soltanto.    Ad Ariccia l’attuale compenso mensile dei membri di tale organismo supera 600 euro e lo percepiscono soggetti che già godono di un certo benessere economico.    Con la nomina di…
Start
Prev
1
Page 1 of 2